top of page

11 chiavi di Risveglio per le sane relazioni, temi e riflessioni su base sistemica - prima parte

Aggiornamento: 1 apr


1. Per chi si sente a disagio, fuori posto, incastrato in trappole da cui non riesce ad uscire e accumula emozioni negative una dopo l'altra.

2. Per chi sente di essere a un bivio e desidera fare la scelta giusta.

3. Per chi è in una fase di passaggio della vita e vuole energia per ricominciare.

4. Per chi non riesce a lasciar andare.

5. Per chi vive emozioni pesanti di rabbia o risentimento ma vorrebbe tanto ritrovare armonia.

6. Per chi vuole una relazione di coppia sana e armoniosa.

7. Per chi vuole incontrare finalmente se stessa/o.

8. Per chi vuole vivere libero dalle dipendenze.

9. Per chi vuole liberarsi dal retaggio della povertà della famiglia che sente addosso e che sente impedirgli di avere successo.

10. Per quelle donne che vogliono intraprendere il destino personale avendo finalmente permesso dalle donne della sua stirpe e congedandosi dai vari patti e obblighi che vengono da dietro e da prima di lei.

11. Per quelle coppie che sono ora una famiglia, hanno dei figli e sono cambiati gli equilibri.

 

In questo articolo trovi un estratto riepilogativo del webinar di Monica Colosimo dedicato all'armonia in famiglia che si è tenuto in Live streaming l'11 novembre del 2021, puoi vederlo integralmente nel video qui sotto.


CLICCA QUI 👇


Molto dolore accade nelle relazioni umane e nel tentativo di cambiare chi amiamo. Ma cosa ci insegnano gli Ordini dell'Amore, quelle regole ancestrali che governano i rapporti umani?


Molte cose utili da sapere, con l'invito a portare ogni comprensione nello spazio silenzioso del cuore, in uno stato ricettivo e di piena presenza: Mindfulness. Introdurre Mindfulness per le Relazioni Affettive (come titola anche il libro di Attilio Piazza e Monica Colosimo edito da TEA che se vuoi trovi anche cliccando QUI) è il motore del vero cambiamento nel nostro modo di relazionarci agli altri.


Presenza e conoscenza degli Ordini dell'Amore è la chiave di risveglio più importante che si possa ricevere oggi.


Qualunque cosa succeda nelle relazioni, avere la possibilità di farsi spazio per vivere in modo gentile le circostanze della vita è essenziale. Succedono molte cose nella nostra vita: qualcuno ci lascia; qualcosa accade al nostro corpo o altro. L'importante è imparare ad essere presenti.


A livello umano “orizzontale” è molto utile sapere ad esempio che:

Una donna è più rilassata se è in pace con sua madre;

Un uomo è più radicato e sicuro se è in buona relazione con suo padre.


Gli Ordini dell'Amore sono come il codice della strada: vanno semplicemente osservati! È bene sapere che esistono e come funzionano. Inoltre possiamo avvalerci delle Costellazioni Familiari le quali sono come le occasioni di “guida in presenza” dove si trattano temi particolari, attraverso una messa in scena tridimensionale che avviene dal vivo.


11 chiavi di Risveglio per le sane relazioni trattate nel webinar dell'11 novembre, nella sua prima parte, trovi la seconda parte con altre 11 chiavi di Risveglio che puoi leggere QUI e vedere il video integrale della Live streaming che si è svolta il 27 gennaio del 2022.


1. Per chi si sente a disagio e accumula emozioni negative una dietro l'altra

Ci siamo passati tutti. Volersi muovere e sentire di non potere: sentirci in trappola. Intanto bisogna sapere che, per seguire i propri impulsi sani e sacri, ci vuole coraggio: il coraggio di essere presenti. Sapere, sentire dentro che un passo va fatto, anche se non si sa dove porta. Dobbiamo quindi affidarci a quel che, dentro, sentiamo vero e ci chiama. Tuttavia a volte è difficile, proprio per questioni accadute nel nostro sistema familiare di origine. Se abbiamo visto soffrire nostra madre, può essere che non ci permettiamo di essere pienamente felici. Se ci sono stati lutti importanti, traumi, è possibile che si possa boicottare quel movimento sacro verso un futuro pieno perché si resta agganciati al dolore familiare. Si fa di tutto per amore ma in questi casi si resta in disagio. Allora, Essere lo spazio per poter vedere è essenziale, altrimenti si viene travolti dal dolore. Le costellazioni danno una mano a vedere se c'è una riconsegna da fare. Poi c'è lo stato di Mindfulness, di Presenza.

Bello sapere che oggi ci sono molti strumenti per liberare mente e cuore dai retaggi di dolore.


2. Per chi è ad un bivio e vorrebbe fare la scelta giusta

Attilio diceva sempre che noi, soprattutto adesso, abbiamo bisogno di passare dalla richiesta del consenso a darci l'assenso. Quindi chiediamoci: “Se la vita mi presenta questa scelta, se solo mi metto in ascolto profondo, che cosa sento vero e sacro per me ora?”. Diamoci l'assenso autonomamente. La differenza la fa la connessione che abbiamo con la Forza stessa della Vita. Alla fine, è solo un'esperienza che si profila. Facciamoci spazio per assaggiare quell'esperienza. Stiamo attenti ai condizionamenti che ci vengono dal passato e notiamo di notare: che cosa desideriamo veramente? E il corpo stesso segnalerà, attraverso un segnale di agio o dis-agio, quel che va bene per noi. Il corpo segue sempre il sorriso vero che nasce da dentro. Onoriamo il nostro sorriso in amore, restando veri a noi, dentro.


3. Per chi vuole energia per ricominciare nei passaggi

Molti, in questo momento, si trovano in una fase di passaggio per ricominciare a vivere. Vale la pena iniziare a introdurre nella giornata l'invito a che cresca dentro la forza di Vivere. Praticate la connessione con la Forza della Vita e chiamatela lì più volte nel corso della giornata. Recuperate quel senso di sacro che si trova fra un pensiero e l'altro perché quella Forza nasce lì. L'illuminazione è pratica e la pratica è l'illuminazione. La forza, in un passaggio, ce la dà quella connessione. Non arriverà dall'esterno. È un senso di vero, di guida profonda, che possiamo solo riconoscere dentro. Noi siamo Liberi. Noi siamo nati per essere gioiosi. Che cosa vuoi che faccia CARA VITA? Come posso essere al tuo servizio? Cominciamo a sintonizzarci sulla nostra verità interna, anche se siamo cresciuti a suon di no e di devo. Finora è andata così ma ora è tempo di vivere da liberi e non perché qualcuno ci dice che cosa fare o no. Facciamo sì che i nostri movimenti nascano dalla saggezza di adesso. Impariamo a vivere con consapevolezza. Eventualmente può essere utile avvalersi di una guida esperta di passaggi, magari, che vi dia una mano ad ascoltarvi meglio. Ma la scelta è nostra, è di ognuno, e accade nel silenzio del profondo.


4. Per chi non riesce a lasciare andare

Se si tratta di una persona, qualcuno che ci sta salutando, o che noi stiamo salutando, la risposta è semplice: gentilezza e amore nel cuore. Riconoscendo che l'amore non finisce mai anche se c'è una separazione. Restare in amore, eventualmente riconoscendo che c'è il bisogno di onorare nuovi desideri. Questo vale anche in altri ambiti: a volte va salutata una professione, che non risponde più. Lasciare andare è un'arte e non c'è scelta se la vita chiama verso altro. Non possiamo non vivere quello che è motivo evolutivo per noi. Bisogna solo stare attenti ai giochi di ruolo, che sono cosa molto diversa dalle esigenze dell'Essere. Impariamo a viaggiare di sì in sì, mantenendo gentilezza, anche se in mezzo a qualche lacrima.


5. Per chi vive rabbia o risentimento per qualcosa o qualcuno e vorrebbe tanto rimettersi in armonia.

Focalizza soprattutto su questa! Portando attenzione più al desiderio di armonia piuttosto che all’emozione più densa e guardando quell’emozione densa con gentilezza, quando questa si presenta, esattamente come farebbe una madre con un bambino che urla e sta male. Focalizziamoci sulla gentilezza e quella crescerà. Armonizziamoci con la rabbia, danziamola! La rabbia è un'energia. Come tutte queste altre emozioni dense. Viviamole con consapevolezza… ma non facciamoci dei racconti. Siate creativi, se potete, stando attenti a non identificarvi con quegli aspetti. Riconoscete l'emozione. Guardatela. Respirateci su. Guarda e respira. Non chiamatela “IO”: non siete voi. È solo un'energia che vi attraversa. Accedi un punto di risveglio là. Lì sì che ci sei tu. Una buona cosa può essere rendersi conto di quali sono le circostanze in cui quella certa emozione si attiva perché, in effetti, è utile imparare a togliersi prima che si può, o a non entrare proprio in quelle circostanze. Ci sono situazioni che sono davvero sempre più tossiche per chi è un po' più pulito. Meglio accorgersene e dire: AHA! Io lì non entro! O me ne vado prima che posso. Mettetevi a giusta distanza: anche questo è un principio sistemico. Nòtati notare sempre di più se ti trovi in una situazione che sviluppa la tua presenza oppure no. È molto semplice.


6. Per chi vuole una relazione di coppia bella e armoniosa.

Beh! È quello che vogliono tutti! Il punto è che spesso lo chiediamo all'altro! Vogliamo che gli altri ci facciano felici, magari cambiandoli! Il fatto è che noi ci espandiamo con umani simili e, quindi, dobbiamo diventare NOI STESSI quella relazione. NOI SIAMO LA RELAZIONE ARMONIOSA CHE DESIDERIAMO. Ci siamo noi! Noi per primi. È una cosa che accade in noi quell'armonia e poi la condividiamo con un simile. Porta l'attenzione allo spazio del cuore. Scendi dalla mente al respiro. Quell'armonia che vuoi nasce da lì! Risveglia quel piano in te e lì comincia a desiderare il meglio per te. Chiediti: Che energia voglio essere io in una relazione e chi voglio al mio fianco per questo? La vita ci dà la relazione che siamo pronti a ricevere e non si sbaglia mai! La relazione esalta aspetti di noi stessi. Quale aspetto di noi desideriamo esaltare? Tutto è meraviglioso per chi è libero. E tutto è un inferno per chi non lo è.


7. Per chi vuole incontrare finalmente sé stesso/ sé stessa

Quell'incontro accade in tempo presente. E basta un respiro preso consapevolmente. Non accadrà un bel giorno, accade ora. Per un attimo smetti di pensare e nota: Cosa resta? E Chi resta? Se anche solo per un secondo riesci a realizzare quello spazio di presenza, ti ritrovi lì. In quello spazio di pura presenza ed è lì che ti accorgi di Essere... TU. Non devono succedere grandi cose. La vita non è una fiction in cui perdersi puntata dopo puntata. Non si può credere di essere quelle puntate. Non siamo i protagonisti di un plot sul piano del teatro. Va realizzato lo spazio libero dell'Attore. Non perdiamoci nei personaggi. Stiamo dietro ai copioni. La presenza è lo spazio vuoto, la pagina bianca. È da lì che si scrivono nuove storie. Noi non siamo quelle storie. Noi siamo chi scrive quelle storie. Torniamo alla pagina bianca. Con un semplice respiro, in presenza, momento per momento. Senza sforzo. Essere è un ritrovamento, non uno sforzo. E la via più semplice è darsi un attimo di sospensione interna nello sguardo di Chi Guarda. Vivi nello spirito della “pagina bianca” un po' più spesso nel corso della tua giornata. Non dipendere dai capitoli... Ecco la grande libertà. E lì riscopri davvero chi nel profondo sei. Pura consapevolezza. Puro senso di Essere. Respirare e stare in contatto con la natura, ecco cosa aiuta. Datevi piccoli momenti di spazio, di respiro, e la presenza diventerà ovvia.


8. Per chi vuole vivere libero dalle dipendenze

Portatevi in presenza. Più spesso. Riconoscendo lo spazio dell'Essere. La ricetta è sempre questa. La dipendenza è dimenticanza. Ed è pensare che quella sia la vita. E non lo è. Smettiamo noi di dipendere. E spezzeremo le catene di ogni dipendenza. In presenza, o non in presenza, si gioca la partita della vita. Dove soffri non c'è presenza. Soffrire non è necessario. Ma bisogna svegliarsi. La libertà è uno stato interiore. Non dipende da altro. La dipendenza è un modo drogato di quietare la mente. Sesso, alcol, televisioni, cibo... sono modi vecchi e incoscienti di quietare la mente. Ma c'è di meglio, quietala in un respiro. Ne scoprirai un gusto puro. È solo fuori da una dipendenza che ti accorgi della sua tossicità. E ami la libertà sempre di più. Esci da una dipendenza quando ti accorgi che libero stai meglio. La dipendenza è utile come via di risveglio, per accorgersi che senza quelle stiamo meglio.


9. Per chi vuole libertà dal senso di povertà ereditato dalla famiglia

A volte vale la pena fare una costellazione su questo tema, perché qualcuno nella famiglia di origine si è appropriato indebitamente di ricchezze altrui e, chi viene dopo, non riesce a ricevere e ad attingere dall'abbondanza. Anche la ricchezza è uno stato naturale. Va riconosciuta come stato naturale in cui esprimere gioia e talento, e il denaro arriverà come conseguenza. Basta restare fedeli alla bellezza abbondante della vita. Se non è così, va sciolta la resistenza affinché così sia. Va sciolta e spesso basta una costellazione nella quale ci si libera da incarichi che non ci competono e si trascende il dolore rimettendoci in asse alla vibrazione della vita. Aperti al mistero della bellezza della vita che è abbondante di suo. Comincia a praticare lo stato interiore dell'abbondanza. Guarda l'abbondanza intorno a te ORA. Realizza che l'abbondanza, anche quella, è uno stato di coscienza. Orienta l'attenzione verso l'abbondanza più che alla mancanza e quella crescerà.


10. Per le donne che vogliono continuare libere dal destino delle loro ave

Ritualizzalo. Dì: IO RINGRAZIO TUTTE LE DONNE DELLA MIA STIRPE e le sento dietro di me. Hanno trasmesso la vita e quella vita è arrivata fino a me. Senti le loro mani, dietro di te, una sull'altra. Ricorda e ama tutte quelle donne e le loro imperfezioni mentre erano in vita fisica. Quindi ricevi. Una donna connessa a questa forza è già a posto: è libera, smette ogni richiesta e sospende il dolore del bisogno di essere riconosciuta. Smette di voler essere vista e, semplicemente, si vede. È bello vivere con la sensazione interna che non manca niente. Quindi GRAZIE!!! E se sto rallentando il mio pieno riconoscermi, mi rivolgo a Te, Cara Coscienza Pura in me: fa che me ne accorga e che possa sciogliere ora quel che non mi compete. In cuor mio mi sento amata, mi sento regina e so che una regina non chiede, ma si dispone a ricevere. È una realizzazione, non un concetto.

E voi, uomini, invitate le vostre compagne a riposarsi, sulla vostra spalla sinistra.

E voi donne fatevi silenzio. E da lì sostenete il partner.


11. Per le coppie che ora hanno i figli

Quando arrivano i figli c'è un salto di identità nella coppia, e va rispettato. Bisogna accorgersi che c'è un equilibrio diverso: da coppia a genitori c'è un salto di identità. È fondamentale riconoscere questo passaggio: lo è per la coppia e lo è per i figli che, altrimenti, non trovano un loro posto. Conoscere le Regole dell'armonia in famiglia è fondamentale anche qui: i piccoli hanno la priorità. Non si può appoggiare sui nostri figli null'altro se non la nostra protezione, nutrendoli finché sono piccoli e liberandoli quando diventano grandi. Ed essere coppia è una cosa, essere genitori un'altra. Gli Ordini dell'Amore fanno questo: ci indicano come metterci al nostro posto da parte nostra: come figli, come genitori, come donne e uomini del Nuovo Mondo.


 

Questi webinar sono strumenti gratuiti e rivolti a coloro che sentono il desiderio di avere indicazioni per come diventare Esseri consapevoli e sempre più liberi di esprimere la propria unicità in questa esperienza di vita.


Grazie a tutti coloro che seguono questi percorsi e diventano portavoce di Pace e Consapevolezza in sé stessi.


Il dono più grande che possiamo fare al mondo è essere più Consapevoli, in Pace, leggeri e liberi dentro!


 

TI INTERESSA APPROFONDIRE IL METODO DELLE COSTELLAZIONI FAMILIARI UNITE A MINDFULNESS E PRESENZA?



✳️ VAI A QUESTA PAGINA DOVE TROVI 9 VIDEO CLIP DI ESEMPIO DI TEMI CHE SI POSSONO SCIOGLIERE E RIARMONIZZARE CON LE COSTELLAZIONI FAMILIARI ✳️ E TROVI TUTI GLI APPUNTAMENTI CON MONICA A RIMINI E ONLINE INCLUSO IL PERCORSO PER DIVENTARE COSTELLATORE E L'ACCADEMIA DI RISVEGLIO PER LE SANE RELAZIONI


clicca qui a questo link 👇


 

SE HAI PIACERE DI SEGUIRE LE NOSTRE ATTIVITA'

E RIMANERE AGGIORNATA\O


Seguici sui nostri canali 👇

3️⃣ Gruppo Facebook Club del Gatto Community ღஐღ https://www.facebook.com/groups/clubdelgattocommunity

4️⃣ Pagina Facebook Centro olistico Club del Gatto CAT https://www.facebook.com/clubdelgatto

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page