top of page

Kinesiologia dell'Inconscio, strumento per una salute longeva. Alessandro Sieni.

Aggiornamento: 1 apr

Con questa tecnica è possibile andare all’origine del disequilibrio, il quale si manifesta in un sintomo o in una situazione di vita. Si imparerà la possibilità di estrarre ogni tipo di informazione direttamente dal Codice Sorgente unificato dell’Energia Oscura (Campo quantico).


Kinesiologia e Fisica quantistica a servizio della salute della persona.

  • Come rendere conscio, l'inconscio?

  • Come rendo cosciente un conflitto profondo?


... [ Attraverso la possibilità di utilizzare il sistema neuromuscolare per strutturare un percorso di indagine che mi permetta di estrapolare, attraverso un linguaggio binario, esattamente qual è il conflitto, quando si è verificato e come, in maniera estremamente precisa.


Legando quindi, le funzioni dell'emisfero destro al linguaggio binario, posso costruire un percorso di indagine preciso che mi permette di giungere e portare su un piano conscio un conflitto profondo che si svela. A noi serve uno strumento per trovare la radice del conflitto profondo e la Kinesiologia dell'Inconscio è uno degli strumenti che rendono possibile questo obiettivo. ... ] Alessandro Sieni



Kinesiologia dell'Inconscio con Alessandro Sieni, cervello creativo, codice sorgente, cervello destro, energia oscura, campo quantico
Cervello destro creativo e cervello sinistro razionale


A CHI È RIVOLTO E COSA SI IMPARA CON LA KINESIOLOGIA DELL’INCONSCIO:

Il seminario si compone in tre livelli ed è rivolto sia all’autodidatta che al professionista per agevolare il recupero del miglior equilibrio per l’interessato, sia che si tratti di noi stessi che di un’altra persona.


Impareremo a fare domande giuste per ottenere risposte precise, diventando dei veri e propri investigatori neutri.

L’impostazione è di tipo pratico per fare in modo di poter usare fin da subito questa metodologia senza esitazioni ed efficacemente.

Ogni partecipante al corso sarà seguito individualmente e, per questo motivo, il numero di iscritti non potrà superare la soglia di 40 persone per sessione.


Con questa tecnica è possibile andare all’origine del disequilibrio, il quale si manifesta in un sintomo o in una situazione di vita. Si imparerà la possibilità di estrarre ogni tipo di informazione direttamente dal Codice Sorgente unificato dell’Energia Oscura (Campo quantico), permettendo così di chiarire qualunque aspetto si voglia precisare in ogni ambito.


È uno strumento pratico, efficace, preciso, gratuito (nel senso che non richiede apparecchiature o strumentazioni per poter essere usato), sperimentabile in modo diretto e incontrovertibile non solo dall’operatore ma anche da chi si sottopone al metodo o lo vede usare, per ottenere informazioni anche complesse in qualunque ambito.


Nel Seminario di primo livello verranno date le basi tecniche per poter operare con questo particolare approccio kinesiologico che ha il suo fondamento nella conoscenza e nell’utilizzo delle enormi potenzialità dell’emisfero cerebrale destro.


Attraverso questa tecnica, per esempio, è possibile stabilire quali siano i principali scompensi organici di un soggetto. Si potranno quindi individuare quali organi o apparati disfunzionano nel caso in cui la persona abbia dei sintomi non chiari e se tale disfunzione è di origine psicosomatica (come somatizzazione di un conflitto emotivo). Oppure è di natura specificamente organica richiedendo quindi un approfondimento specifico di altra pertinenza. Si evince, quindi, che la Kinesiologia dell’Inconscio è un metodo di grande utilità per naturopati, operatori olistici, operatori della salute, sanitari, medici. Inoltre, lo ripetiamo, la Kinesiologia dell’Inconscio è uno strumento utile a tutti per consentire una metodologia di auto indagine qualora si desiderasse investigare su sé stessi o sulle persone che ci stanno a cuore.



Kinesiologia dell'Inconscio con Alessandro Sieni. Il cervello può attingere a qualsiasi informazione
Attingere a livello quantistico ad ogni informazione


Oltre a ciò, è possibile testare la compatibilità organica del soggetto con gli alimenti (rilevando eventuali intolleranze alimentari) o con rimedi o sostanze di vario tipo (rimedi omeopatici, preparati fitoterapici, fiori di Bach, tinture madri, integratori alimentari, ecc.) permettendo quindi di poter scegliere il rimedio, o l’alimento, più adatto alla persona.

Queste sono comunque solo alcune delle applicazioni della tecnica, la quale trova la sua caratteristica elettiva nell’ambito dell’analisi clinica di qualunque aspetto legato allo stato di salute, sia sul piano organico che psico-emozionale. Ma non solo: il suo campo di azione è vasto tanto quanto lo si desidera, nel senso che con questo metodo è possibile spaziare e testare tutti gli ambiti.


La precisione delle informazioni rilevabili, attraverso questo approccio kinesiologico, è estremamente elevata oltreché rapida. Questa tecnica è, inoltre, priva di qualunque effetto collaterale o invasività.


Il campo di applicazione risulta virtualmente infinito e la velocità di acquisizione dei dati estremamente elevata. Ad esempio: un ingegnere potrà valutare il miglior materiale da costruzione fra tutti quelli che conosce e che ha a disposizione, sapendo che il risultato di questa valutazione (attuata attraverso il metodo della Kinesiologia dell’Inconscio) comprenderà tutte le possibili variabili tecniche che rendono quel preciso materiale il più idoneo per l’attuazione di un determinato progetto.


In questo senso, quindi, vi è la possibilità di adattare il metodo, alla base di questa procedura, alle conoscenze individuali e specialistiche di ognuno (le quali determinano ciò che noi descriveremo qui come “Software “), generando una tecnica Kinesiologica che diventerà per tale motivo, appunto, SPECIALISTICA e PERSONALIZZATA.


VIDEO di presentazione della tecnica di Kinesiologia dell'Inconscio

con Alessandro Sieni



I 21 PUNTI CHIAVE E I VANTAGGI DELLA KINESIOLOGIA DELL’ INCONSCIO:

1. Richiede tempi di apprendimento brevi.

2. Non comporta investimenti strumentali.

3. Chiunque può accedervi (non sono richieste conoscenze specialistiche, è un metodo modulabile, che permette ad ognuno di mettere a frutto il proprio personale bagaglio di conoscenze).

4. Può essere attuata ovunque, non richiedendo particolari preparazioni ambientali.

5. Instaura un nuovo tipo di approccio Kinesiologico, basato sull’interazione diretta con l’EMISFERO DESTRO, senza l’appesantimento delle speculazioni teoriche del sinistro.

6. Produce un Potente Risveglio del contatto con sé stessi, con il proprio corpo e con le proprie emozioni.

7. Infrange l’idea preconcetta secondo cui vige un limite alle nostre potenzialità.

8. È fortemente personalizzabile, non prevedendo protocolli attuativi fissi, ma stimolando invece l’INTUIZIONE APPLICATIVA.

9. È estremamente semplice sul piano operativo.

10. Fornisce da subito RISULTATI CONVINCENTI, che stimolano e incoraggiano ad usarla in maniera sempre più estesa e creativa.

11. È un metodo semplice ed essenziale operativamente, senza per questo rinunciare alla solidità e precisione dei risultati.

12. Il campo di applicazione è virtualmente infinito.

13. Oltre ad essere uno strumento di indagine estremamente preciso, è anche un efficace strumento di crescita personale e di valorizzazione delle proprie potenzialità.

14. È un metodo totalmente NON INVASIVO e NON TOSSICO.

15. Prevedendo l’interazione con l’EMISFERO DESTRO, apre campi di indagine unici e difficilmente prevedibili. Non esiste un’altra tecnica Kinesiologica, infatti, che faccia riferimento SOLO all’EMISFERO DESTRO.

16. Prevede la possibilità di essere attuato anche nei casi in cui vi sia un deficit motorio o una situazione di allettamento (TEST PASSIVO).

17. Permette di instaurare un dialogo, a livello inconscio, sorprendentemente FLUIDO e COERENTE.

18. Non prevede FALSI POSITIVI.

19. Permette (nel caso di un suo utilizzo nell’ambito della salute) di scansionare tutti gli organi e gli apparati, con una operazione che richiede pochi secondi, attraverso la procedura tipica di questo Metodo, che prende il nome di SCANSIONE STRUTTURALE.

20. Prevede una modalità di TEST A DISTANZA.

21. Dona chiarezza al percorso da intraprendere passo a passo.



Connessione al cervello destro e al campo unificato di EO
Mappatura quantica e connessione al Codice Sorgente Informativo


PROGRAMMA DEL CORSO di PRIMO LIVELLO:

· Basi di fisiologia neuromuscolare

· Concetto di “inversione di polarità”

· “Switch” point

· Che cosa è il linguaggio del corpo

· Relazione tra scompenso fisiologico e aspetti inconsci

· L’intelligenza e il linguaggio del corpo

· La memoria del corpo

· Concetto di “Mappatura Quantica” della persona

· Connessione al Codice Sorgente Informativo

· Estrazione dell’Informazione (qualunque) dal Codice Sorgente

· L’ emisfero cerebrale destro e la sua attività

· Esercitazione pratica sulla meccanica e resistenza muscolare


CORSO di SECONDO LIVELLO:

Il seminario di secondo livello è rivolto a chi ha svolto il primo livello.

Il seminario si struttura in due giornate nelle quali si completano i 21 punti chiave e vantaggi visti in precedenza durante il primo livello di Kinesiologia dell’Inconscio, facendo particolare riferimento al legame tra aspetti inconsci psicoattivi e il disturbo o disequilibrio.

L’impostazione è soprattutto di tipo pratico.


PROGRAMMA DEL CORSO:

· Relazione tra scompenso fisiologico e aspetti inconsci

· Individuazione di traumi e conflitti emotivi

· Risoluzione del conflitto attraverso il linguaggio del corpo

· Individuazione di rimedi e alimenti utili attraverso il test muscolare

· Scansione strutturale degli organi

· Analisi fisiologica e fisiopatologica delle strutture organiche

· Autotest

· Ponte neuromuscolare

· Connessione quantica tra gruppi neuromuscolari: test a distanza

· Test attivo e passivo


CORSO di TERZO LIVELLO:

A CHI È RIVOLTO E COSA SI IMPARA

Il seminario di Clinica in “Kinesiologia dell’Inconscio”, è riservato a tutti gli operatori che abbiano già concluso il percorso formativo in tale metodo.

In questa occasione il lavoro sarà improntato alla sola verifica clinica fatta su casi sperimentali specifici, che permettano di mettere in pratica e raffinare tutte le competenze sinora raggiunte in Kinesiologia dell’Inconscio.


Il lavoro si svolgerà in 16 ore di approfondimento clinico/pratico il quale, oltre a dar modo di perfezionare l’approccio specifico di questa particolare tecnica, permetterà altresì di chiarire ogni eventuale dubbio maturato durante il lavoro sul campo, dando parimenti l’opportunità di realizzare nuove connessioni logico/intuitive utili ad un uso sempre più approfondito e puntuale dell’emisfero destro.


A cura di Alessandro Sieni, naturopata, specializzato in Analisi Bioenergetica di Lowen, kinesiologo, iridologo e ideatore del metodo di Kinesiologia dell’Inconscio.



 

In questo video 9 testimonianze di alcuni soci ma soprattutto amici che hanno partecipato a Kinesiologia dell'Inconscio con il prof Alessandro Sieni.




 


SE HAI PIACERE DI SEGUIRE LE NOSTRE ATTIVITA'

E RIMANERE AGGIORNATA\O


Seguici sui nostri canali 👇

3️⃣ Gruppo Facebook Club del Gatto Community ღஐღ https://www.facebook.com/groups/clubdelgattocommunity

4️⃣ Pagina Facebook Centro olistico Club del Gatto CAT https://www.facebook.com/clubdelgatto




Comments


bottom of page